Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Gruppo coordinamento emergenze sanitarie: aggiornamento 19 aprile 2020

Il Gruppo di coordinamento per le emergenze sanitarie comunica l’aggiornamento dei dati sull’infezione da nuovo coronavirus COVID-19 alla data odierna:

I casi complessivi rilevati ad oggi di persone positive al tampone sono n. 461 (conteggio dal 27 febbraio).

I casi attualmente positivi in cura e sotto osservazione sono 362; i deceduti 39; i guariti 60.

L’aggiornamento riferito alla giornata di ieri (18 Aprile) evidenzia:

  • 6 nuovi positivi*, 0 deceduti, 0 guariti.

Tra le persone positive, 16 sono ricoverate all’Ospedale di San Marino, di cui:

  • 4 in Rianimazione (1 femmina e 3 maschi);

  • 12 nelle degenze di isolamento (6 femmine e 6 maschi).

Sono invece 346 le persone positive al tampone in isolamento al proprio domicilio (186 femmine e 160 maschi).

Dimessi dall’Ospedale per migliorate condizioni (clinicamente guariti)** sono in totale 120.

Le quarantene:

  • 632 le quarantene domiciliari adottate sui contatti stretti (566 laici, 58 sanitari, 8 Forze dell’Ordine);

  • 941 le quarantene terminate.

Totale quarantene attivate dall’inizio dell’epidemia: 1.573.

Il totale dei tamponi effettuati di 1.711; 29 sono i tamponi refertati nella giornata di ieri.

*si ricorda che dal 7 aprile, con l’esecuzione di test sierologici e dei tamponi analizzati direttamente dal Laboratorio Analisi di San Marino iniziata l’indagine specifica della ricerca del virus S ARS Co V -2 nella rete dei contatti stretti delle persone gi positive, anche su individui asintomatici. Risulta quindi da tali ambiti la quasi totalit dei nuovi casi positivi registrati da allora.

**Si definisce clinicamente guarito da Covid-19, un paziente che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche (febbre, rinite, tosse, mal di gola, eventualmente dispnea e, nei casi pi gravi, polmonite con insufficienza respiratoria) associate all’infezione virologicamente documentata da SARS-CoV-2, diventa asintomatico per risoluzione della sintomatologia clinica presentata . Il soggetto clinicamente guarito pu risultare ancora positivo al test per la ricerca di SARS-CoV-2.

Nella giornata di ieri sono stati consegnati all’Istituto per la Sicurezza Sociale, direttamente ai Direttori Gianfranco Fantini (Laboratorio Analisi) e Rossano Riccardi (Servizio Farmaceutico) 3.000 tamponi.

Nei giorni scorsi infatti su interessamento del Capo della Protezione Civile, Fabio Berardi, i Commissari per l’emergenza Angelo Borrelli e Domenico Arcuri ne hanno autorizzato la consegna a San Marino e grazie alla sollecita attenzione della Dott.sa Silvia Fabrizi e del Dipartimento di Protezione Civile tutto andato a buon fine in tempi celeri.

Inutile rimarcare l’importanza strategica che assume in corso di questa emergenza la proficua collaborazione esistente fra i rispettivi sistemi di protezione civile, che all’interno dell’ampia cornice istituzionale e degli accordi bilaterali, compresa l’ultima intesa siglata dal Segretario di Stato alla Sanit Roberto Ciavatta con il Ministero della Salute Italiano, consentono al nostro Paese di fronteggiare al meglio la pesante crisi epidemica.

Ricordiamo con favore che sin dai primi momenti il Dipartimento italiano di Protezione Civile ha da subito assecondato le richieste sammarinesi di collaborazione, inviando al nostro Ospedale di Stato forniture di DPI e mascherine, respiratori per la ventilazione polmonare, farmaci ed altro, compresa tutta l’assistenza necessaria per agevolare le nostre pratiche di sdoganamento.

Tutti noi siamo profondamente grati per il vitale sostegno che ci viene costantemente assicurato, per il quale sar nostra cura dare debito riscontro alle autorit italiane competenti interessando da subito anche l’Ambasciatore d’Itala a San Marino Guido Cerboni.

#iorestoacasa #proteggisanmarino #unabandieraunanazione

San Marino, 19aprile 2020



Share on Google+Share on twitter


<< Torna indietro