Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

L’Oculistica ISS “esce” con 5 pubblicazioni scientifiche

Nel corso del 2020 e in questo inizio di 2021 il servizio di Oculistica dell’Istituto per la Sicurezza Sociale di San Marino ha prodotto lavori scientifici di alto contenuto, pubblicati su riviste scientifiche internazionali.

Sono 5 gli articoli, tutti in lingua inglese, che hanno visto la loro pubblicazione nei mesi scorsi su autorevoli riviste scientifiche, dove San Marino protagonista o co-protagonista in quanto in alcuni casi gli studi sono svolti in collaborazioni con Universit e ospedali italiani.

Le pubblicazioni riguardano le patologie della cornea, nello specifico il cheratocono, ma anche l'introduzione di nuove tecnologie in campo di lenti intraoculari, e abbracciano anche tecniche di diagnostica e di chirurgia vitreo-retinica.

Le collaborazioni riguardano le Universit italiane di Modena, Catanzaro, Bari e Messina e tra gli altri, gli ospedali di Genova, Reggio-Emilia e Ravenna. Un lavoro quindi “in rete” con le realt oculistiche anche internazionali con continui scambi di proto colli e prestazioni assistenziali.

I professionisti ISS che hanno collaborato alle pubblicazioni sono: il dottor Alessandro Mularoni, il dottor Aurelio Imburgia, il Dottor Matteo Forlini, la dottoressa Laura Rania e la dottoressa Giovanna Linda Possati.

“Siamo molto orgogliosi di questo prestigioso risultato – afferma il dr. Alessandro Mularoni, responsabile del Servizio di Oculistica ISS - sappiamo quanto difficile pubblicare su riviste internazionali di alto livello, quanto lavoro c' dietro a ogni pubblicazione e quante volte molti lavori vengano rifiutati. Ci siamo riusciti grazie all'impegno di tutta la nostra equipe. Ho sempre ritenuto la formazione il cuore del mio servizio – conclude il dr. Mularoni – perch chi studia e si aggiorna offre al paziente la miglior assistenza possibile. La nostra comunit deve investire sull'apertura e sulla collaborazione senza alcun timore di sudditanza: chi lavora bene riceve segnali di stima come dimostrano le proposte di collaborazione che riceviamo quotidianamente dall'esterno e gli inviti come docenti a eventi nazionali ed internazionali”.

“Credo che la formazione dei medici e di tutto il personale che fa assistenza – afferma il Direttore Sanitario ISS, dr. Sergio Rabini - abbia un impatto incredibilmente positivo: si stimola la curiosit, si acquisisce metodologia, si rivedono in maniera critica i propri risultati e si ragiona in termini statistici e non individuali”.

Ufficio stampa, 23 marzo 2021

Elenco pubblicazioni:



Share on Google+Share on twitter


<< Torna indietro