Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Unità Operativa Complessa di Anestesia e Terapia Intensiva

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  Anestesia e osservazione post-operatoria



Direttore

Dott. Nicolino Monachese

Staff Medico:

Dott. Faramaz Ataei
Dott. S.Rabini
Dott. V.Tilio
Dott. P.Pistone
Dott. B.Esposto
Dott.ssa M.Stafoggia
Dott. P. Barbieri
Dott. M. Villa
Dott. D. Battelli
Dott. F. Del Corso
Dott. A. Stefanelli
Dott.ssa V. Vitale

Caposala: Denise Bartoletti


Sede e contatti


Sede: presso il Reparto di Terapia Intensiva, 5° Piano dell’Ospedale di Stato (Scala D)
Tel. 0549 994352 - Fax 0549 994563
E-mail: terapia.intensiva@iss.sm

 

Attività d'assistenza


Prestazioni:

  •  
  • Assistenza anestesiologica in sala operatoria: attività principale nell’area anestesiologica, consiste nel rendere possibile, confortevole, sicuro l’intervento chirurgico. Ulteriori informazioni sono disponibili sull’opuscolo “L’anestesista informa” distribuito dall’ambulatorio anestesiologico.
  •  
  • Assistenza Anestesiologica al di fuori della sala operatoria (NORA-Non-Operating room Anesthesia): i medici anestesisti prestano la loro opera anche al di fuori della Sala Operatoria in tutte le situazioni in cui sia indicata una sedazione o analgesia per procedure (esami diagnostici, TC, Risonanza Magnetica, Endoscopia diagnostica od operativa ecc…) dolorose o attuate su pazienti che non sono in grado di collaborare (bambini, anziani defedati, disabili, pazienti claustrofobici).
  •  
  • Visite anestesiologiche preoperatorie: é’ il momento nel quale l’anestesista conosce il paziente operando, approfondisce le problematiche di interesse anestesiologico, richiede eventuali ulteriori indagini diagnostiche, attribuisce una classe di rischio, acquisisce il consenso informato, conferisce l’idoneità anestesiologica, prescrive una premedicazione, consiglia trattamenti aggiuntivi (per es. nel paziente diabetico) . In sintesi viene organizzato un percorso assistenziale preoperatorio.

 

Tempi di attesa


Per le visite anestesiologiche ordinarie: 7 giorni
Le restanti prestazioni sono erogate in regime di emergenza-urgenza per cui non c’é lista d’attesa.

 

Informazioni


In genere ogni spiegazione richiesta viene data in sede di visita anestesiologica. E’ possibile contattare l’ambulatorio anestesiologico al numero telefonico 0549 994864 dalle ore 8 alle 11 del martedì e giovedì per quesiti particolari.

Prima di accedere alla visita anestesiologica:

  •  
  • Portare sempre con sé le medicine che si assumono, i referti di precedenti indagini o la lettera di dimissione di precedenti ricoveri
  •  
  • Comunicare se si è allergici a farmaci. Un referto scritto da un collega medico, con specificato il farmaco e il tipo di reazione sarebbe l’ideale.
  •  
  • Il tipo di anestesia viene proposto dall’anestesista dopo la valutazione anestesiologica, una volta valutate indicazione chirurgica, stato clinico, preferenze del paziente.
  •  
  • Il servizio di anestesia è strutturato a turni e perciò non è sempre possibile scegliere l’anestesista per l’intervento.
  •  
  • Sulla cartella anestesiologica è annotato tutto quello che è necessario a condurre un trattamento anestesiologico appropriato.
  •  

 

 

 

 

 


Terapia Intensiva

 

Responsabile


Dott. Esposto Bruno

 

Sede e contatti


Sede: Reparto di Terapia Intensiva, 5° Piano dell’Ospedale di Stato (Scala D)
Tel.  0549 994352 Fax: 0549 994563
E-mail: terapia.intensiva@iss.sm
Posti letto:  n° 4 in T.I. e n°4 S.I.
Caposala: Denise Bartoletti -  Mail: denise.bartoletti@iss.sm


Attività di Reparto


Il Reparto di Terapia Intensiva offre assistenza sanitaria (24 ore su 24) sia per le condizioni patologiche critiche che per l’assistenza post-operatoria.
Offre assistenza postoperatoria intensiva a pazienti sottoposti ad interventi complessi di chirurgia maggiore in elezione e in urgenza.

 


Modalità d’accesso


I pazienti possono accedere al reparto:

  •  
  • in regime di ricovero ordinario
  •  
  • in regime di ricovero urgente da Pronto Soccorso o altre Unità Operative
  •  
  • su proposta di un medico dell’Unità od ancora per trasferimento concordato ordinario o urgente
  •  

 

Informazioni


Ricovero
Al momento del ricovero le informazioni sulle condizioni cliniche saranno fornite solo dopo aver garantito le funzioni vitali e la stabilità del paziente. In tale occasione saranno consegnati gli effetti personali del paziente e sarà richiesto un documento di identità, il codice fiscale (non assistiti ISS) e la tessera sanitaria. Durante la degenza non sarà necessario fornire alcun capo di vestiario. 

Dimissione
Per la peculiarità del reparto, di norma non si procede a dimissione diretta, ma al trasferimento del paziente verso altre Unità Operative intra e extra ospedaliere per il proseguo delle cure.
L’Unità Operativa al momento della dimissione, comunica al medico di riferimento gli aspetti relativi alla diagnosi, le eventuali indicazioni terapeutiche e i controlli da effettuare e informa il paziente e i familiari autorizzati.

Visite ai degenti parenti

  • Orario: tutti i giorni dalle 12.00 alle 22.00. Nella stessa fascia oraria i Medici sono disponibili per un colloquio con i familiari. L’orario di visita potrebbe subire temporanee limitazioni a causa di particolari situazioni cliniche (urgenze o manovre indifferibili) che il personale deve affrontare e trattare.
  • In considerazione della criticità dei Pazienti ricoverati, e per evitare il sovraffollamento del reparto, è necessario che le visite siano limitate a quattro persone per Paziente che possono alternarsi in visita, due per volta, nelle fasce orarie consentite.
  • I pazienti ricoverati hanno scarse capacità di difesa e quindi il rischio d’infezione è molto alto; per questo é obbligatorio il lavaggio accurato delle mani all'ingresso e all'uscita del reparto.
  • Nel caso di pazienti pediatrici verrà favorita il più possibile la presenza del genitore accanto al bimbo.
     

Rispetto della privacy
Per motivi di riservatezza non vengono date informazioni telefoniche sulle condizioni cliniche né sull’identità dei pazienti degenti. Qualora dovessero verificarsi eventi importanti i medici contatteranno la famiglia. A tale fine sono richiesti uno o più contatti telefonici.

Il certificato di ricovero
Il certificato di ricovero può essere richiesto alla segreteria ospedaliera.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Emergenza/urgenza intraospedaliera/66

 

Responsabile


Dott. Sergio Rabini


Sede e contatti


Sede:   presso il Reparto di Terapia Intensiva, 5° Piano dell’Ospedale di Stato (Scala D)
Tel.       0549 994352 Fax: 0549 994563
E-mail: terapia.intensiva@iss.sm

 

Attività d’assistenza


L' unità coordina e organizza l’attività di intervento intraospedaliera in regime di emergenza/urgenza (Progetto 66), e ne valuta periodicamente gli indicatori di performance secondo quanto previsto dallo stesso progetto.
Nello stesso ambito si occupa della collocazione e del mantenimento in efficienza delle postazioni per gli interventi di urgenza/emergenza e dei defibrillatori disposti in aree strategiche dell’Ospedale di Stato e delle strutture distaccate dell’Istituto per la Sicurezza Sociale.
Inoltre, organizza e coordina l’attività di trasporto secondario del malato critico, ovvero dei pazienti che vengono trasferiti dall’Ospedale di Stato in altre strutture sanitarie in condizioni particolarmente gravi e che quindi necessitano dell’assistenza del medico Rianimatore durante il trasporto in ambulanza o in eliambulanza.
Attività formativa: si fa carico, nell’ambito delle linee di indirizzo del piano sanitario nazionale, di formare e istruire gli operatori sanitari dell’ISS (con stage plurimensili) con corsi dedicati.

 

 

 

 

 

 

 

 



Medicina del dolore

 

Responsabile


Dr.ssa Vitalba Vitale



Sede e contatti


Ambulatorio: 3° piano (Scala D) Orario di apertura:
Tel. 0549 994430 / 994472 Pazienti Assistiti I.S.S.: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì mattina
E-mail: medicinadeldolore@iss.sm L’attività interventistica:il martedì mattina.
  L’attività di consulenza nei reparti è garantita dal lunedì al venerdì.
  Pazienti non assistiti I.S.S.: attività ambulatoriale il lunedì e giovedì pomeriggio

 

 

Attività d’assistenza


L’Unità è specializzata nella cura delle patologie dolorose acute e croniche, ovvero quelle patologie dove il dolore sia l’unico sintomo manifesto o comunque l’unico sintomo curabile (patologie dolorose osteoarticolari e del rachide, nevralgie croniche, palliazione del dolore oncologico per citare alcuni esempi).
L’attività viene svolta ambulatorialmente, per la terapia antalgica ordinaria, o con ricovero ordinario o in Day-Surgery per l’esecuzione di interventi di Terapia Antalgica invasiva.

Prestazioni:

  •  
  • Infiltrazioni articolari
  •  
  • Blocchi anestetici periferici diagnostici e terapeutici
  •  
  • Terapia peridurale steroidea delle patologie dolorose del rachide
  •  
  • Trattamento topico del dolore neuropatico con cerotti di capsaicina transdermica ad alta concentrazione o lidocaina
  •  
  • Impianto di cateteri peridurali o intratecali per il trattamento del dolore cronico refrattario, benigno od oncologico
  •  
  • Tecniche di neuromodulazione percutanea a radiofrequenza
  •  
  • Tecniche di neurolesione percutanea a radiofrequenza
  •  
  • Impianto di sistemi per infusione spinale permanente
  •  
  • Impianto di sistemi venosi centrali permanenti (Port-a-cath, Cateteri di Tesio per l’emodialisi)
  •  
  • Impianto di sistemi per la neuromodulazione elettrica periferica (PNS e PENS)
  •  
  • Impianto di sistemi per la neuromodulazione elettrica midollare (SCS)
  •  
  • Impianto di pompe per l’infusione intratecale di farmaci analgesici (oppiacei e oppioidi, anestetici locali e ziconotide)
  •  
  • Impianto di pompe per l’infusione intratecale di baclofene per il trattamento della spasticità
  •  
  • Tecniche chirurgiche di microcompressione del Ganglio del Gasser per la Nevralgia del Trigemino
  •  
  • Consulenze specialistiche intraospedaliere per i pazienti degenti
  •  
  • Gestione dei cateteri venosi centrali: l’unità coordina l’attività di posizionamento e la gestione dei presidi vascolari centrali (CVC, Port-a-cath, Cateteri per Dialisi, PICC
  •  

 


Modalità d’accesso


Per i pazienti assistiti iss:
Accesso ordinario: con richiesta del medico curante.
Accesso in urgenza: con impegnativa urgente del medico curante.
Accesso da ricoverati: con richiesta di consulenza da parte del medico di reparto.

Per i pazienti non assistiti iss:
I pazienti esterni possono accedere a pagamento ai servizi dell’UOS Medicina del Dolore contattando la segreteria, ricevendo un appuntamento per una visita specialistica.

Tempi di attesa:
Visite ordinarie di terapia antalgica: 7 giorni
Visite urgenti: 24 ore

 

Informazioni:


I professionisti sono a disposizione, tramite e-mail all’indirizzo medicinadeldolore.rsm@gmail.com per eventuali pareri inerenti le patologie dolorose. Tale mezzo di comunicazione garantisce all’utenza una risposta orientativa al quesito clinico proposto, entro 72 ore dalla ricezione dello stesso.



Attività scientifica-divulgativa


Attività di ricerca e collaborazioni scientifiche internazionali.
L’unità opera in stretta collaborazione con l’Associazione Sammarinese per lo Studio del Dolore, associazione scientifica senza scopo di lucro, multidisciplinare, Capitolo Nazionale per la Repubblica di San Marino dell’International Association for the Study of Pain (IASP) e dell’European Federation of IASP Chapters (EFIC), all’interno della quale la Repubblica di San Marino è rappresentata da un Consigliere.
In tale ambito l’unità operativa riconosce e applica iniziative e linee guida della comunità scientifica mondiale riguardanti la terapia delle sindromi dolorose, elabora protocolli per la gestione locale del paziente con dolore cronico, promuove a livello internazionale le proprie esperienze e gli studi scientifici ricavati dall’analisi della propria attività clinica.

Comitato ospedale senza dolore
Nell’ambito dei progetti speciali previsti dal Piano Sanitario Nazionale è istituito il “Comitato Ospedale Senza Dolore”, composto da professionisti operanti all’interno dell’ospedale, incaricato di promuovere e divulgare la cultura del dolore nell’ambito ospedaliero di elaborare protocolli condivisi per la cura del dolore in ospedale, sul territorio e per la vigilanza del dolore post-operatorio.

Attività divulgativa e di formazione
l’Unità Medicina del dolore elabora e mette in atto attività di formazione (corsi, convegni e seminari) e aggiornamento destinate al Personale sanitario e socio sanitario, per ottimizzare in Ospedale e sul territorio la cura del dolore visto come il “quinto segno vitale“, e per sensibilizzare la popolazione circa questa problematica.
A questa attività si aggiunge l’attività formativa svolta sul territorio nazionale sammarinese e italiano dal PICC-team, che attraverso stage di tirocinio teorico-pratico forma professionisti in terni e esterni alle tecniche di posizionamento e caring dei sistemi venosi centrali posizionati per via periferica.

 

 Speciale di RTV dedicato al Servizio di Terapia del Dolore



 
 
Share on Google+Share on twitter


<<  Torna indietro