Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Medicina trasfusionale e patologia clinica

Direttore


Dott. Gian Franco Fantini

Responsabili:

Dott. Franco Nocentini - Responsabile Modulo Funzionale Immunoematologia e Medicina Trasfusionale
Dott. Emanuele Cappella - Responsabile Modulo Funzionale Patologia Clinica
Dott.ssa Samanta Manoni - Responsabile Modulo Funzionale Microbiologia

 

Sede e contatti


Sede: 2° piano dell’Ospedale (Scala B)

Contatti telefonici:

                                       

Segreteria Telefono 0549 994208
Chimica Clinica 0549 994207
Microbiologia 0549 994265
Immunometria 0549 994769
Ematologia 0549 994770
Citologia 0549 994729
Centro Trasfusionale 0549 994425-4218
Fax 0549 994749
E-mail laboratorio.analisi@iss.sm

 

Orari:

                                

Apertura servizio: dal lunedì al venerdì ore 7:30 – 19:00; sabato ore 8:00 – 14:00
 
   
Accettazione prelievi esterni ordinari e urgenti                                                           dal lunedì al venerdì ore 7:30 – 8:30;
sabato (solo urgenze) ore 8:00 – 8:30;
   
Inizio sessione di prelievo dal lunedì al venerdì ore 7:45 (per le signore in gravidanza è disponibile, come opzione, la fascia di accesso riservata dalle 8.30 alle 9.00)
   
Operazioni di segreteria (prenotazioni, ritiro referti)

dal lunedì al venerdì ore 9:00 – 16:00;
sabato ore 9.00 – 13.00

   
Ambulatorio trasfusionale (medicazioni, salassi, ecc.)                                                        dal lunedì al venerdì ore 9:00 – 12:30
solo su appuntamento

 

Attività d’assistenza


Attività diagnostica:
Funzione primaria del settore di Patologia Clinica è l’esecuzione di indagini cliniche basate sulla misurazione di parametri chimici, fisici, funzionali e sulla ricerca ed il dosaggio di sostanze su campioni di sangue o altri materiali organici, nonché l’effettuazione di indagini di tipo citologico e microbiologico su campioni di provenienza umana.

Attività terapeutica:
Il settore di Medicina Trasfusionale ha principalmente la funzione di provvedere, tramite il supporto dei donatori dell’A.V.S.S.O. (Associazione Volontari Sammarinesi del Sangue e degli Organi) all’approvvigionamento, alla conservazione e alla distribuzione degli emocomponenti ed emoderivati necessari alle attività dei reparti ospedalieri e di provvedere, tramite questi, al trattamento delle patologie di competenza. Si occupa inoltre dell’effettuazione di procedure ambulatoriali sia diagnostiche (prelievi seriati) che terapeutiche (salassi, predepositi, applicazione topica di emocomponenti, trattamenti farmacologici endovenosi)

L’Unita’ operativa Complessa di Medicina Trasfusionale e Patologia Clinica è attualmente suddivisa in tre moduli funzionali:

1. Prestazioni del modulo di Patologia Clinica :

  •  
  • Chimica Clinica: indagini di chimica clinica su siero, urine ed altri materiali biologici, elettroforesi proteica, farmacologia e tossicologia, marcatori tumorali, ormoni, parte delle indagini di sierologia.
  •  
  • Immunometria: indagini di immunologia e virologia, allergologia, parte delle indagini di sierologia.
  •  
  • Ematologia: indagini ematologiche e test coagulativi.
  •  
  •  


2. Prestazioni del modulo di Microbiologia:

  •  
  • Microbiologia: indagini microbiologiche colturali e morfologiche, antibiogrammi, esame chimico-fisico e colturale di liquidi organici, spermiogrammi.
  •  
  • Citologia: allestimento e lettura di campioni citologici, esecuzione di prelievi agoaspirativi in ecoguida, allestimento ed esame estemporaneo di prelievi citologici endoscopici.
  •  

3. Prestazioni del modulo Immunoematologia e Medicina Trasfuzionale:

  •  
  • Centro trasfusionale: raccolta sangue da donatore, procedure terapeutiche (salassi, terapie endovenose, trattamenti topici con emocomponenti), dosaggi seriati, gestione delle scorte di emocomponenti ed emoderivati. 
  • Laboratorio di Immunoematologia: tipizzazione immuneanatogica, ricerca crioglobuline e agglutinine a freddo, prove di compatibilità
  •  

 

Modalità d’accesso


Per le prestazioni ordinarie
E necessaria la richiesta effettuata dai medici di condotta, dai medici specialisti o di ogni altro medico abilitato, in occasione di visite condotte nelle strutture facenti parte dell’ISS.
Assieme al modulo di richiesta firmato dal medico richiedente, l’utente riceve anche un promemoria in cui sono riportate data e orario del prelievo prenotato, oltre ad alcune avvertenze sulle modalità di preparazione al prelievo (ad es. la necessità di presentarsi a digiuno) che devono essere lette attentamente e seguite scrupolosamente.
 

Per prestazioni urgenti
Nel caso in cui il medico che richiede esami di Laboratorio ravvisi la necessità di una esecuzione urgente degli stessi, il paziente si può presentare al prelievo nel primo giorno utile. A differenza di un prelievo ordinario, quello urgente può essere effettuato anche al sabato mattina.

Accesso dei Donatori di sangue

I Donatori di Sangue afferiscono al Centro Trasfusionale previa convocazione telefonica da parte della segreteria donatori (ingresso palazzina Casa di Riposo, ex Ufficio Igiene). La convocazione avviene in base all’entità della scorta esistente di emocomponenti e secondo protocolli differenziati, nella fascia oraria mattutina (dalle ore 7.45 alle 11.00) dal lunedì al venerdì. In casi di particolare urgenza la convocazione può avvenire anche in orari diversi da quelli descritti.

Per i non assistiti iss
I non assistiti ISS possono accedere alle prestazioni del Servizio previo pagamento della tariffa stabilita per la prestazione da effettuarsi presso l’apposito Ufficio di Accettazione, per poi presentarsi alla segreteria del Laboratorio negli orari fissati per l’esecuzione dei prelievi. Gli esami effettuati a pagamento da parte di assistiti ISS, in assenza di specifiche istruzioni da parte degli stessi, saranno comunque inviati tramite rete informatica agli archivi ISS.


Tempi di attesa

Per prestazioni ordinarie: al momento in cui viene effettuata la prenotazione informatizzata (generalmente presso l’ambulatorio del medico di condotta o dello specialista) l’utente è informato del giorno e dell’ora in cui sarà eseguito il prelievo. 
I tempi per l’esecuzione del prelievo variano in dipendenza del numero di persone presenti in sala di attesa e dell’orario di arrivo in Laboratorio. Generalmente, comunque, il tempo complessivo di attesa non supera i 30 minuti dal momento dell’arrivo in Laboratorio.

Per prestazioni urgenti: il paziente con una richiesta urgente non necessita di prenotazione e quindi può presentarsi al Laboratorio nel primo giorno utile successivo alla produzione della richiesta o, se l’orario lo consente, anche il giorno stesso. Al sabato, le richieste esterne vengono accettate solo se urgenti.

 

Informazioni:


Modalità di refertazione
Tutti i risultati degli esami vengono inviati tramite computer alla rete informatica ISS non appena siano stati validati dai responsabili del servizio. In questo modo i risultati sono consultabili da tutti i medici ISS abilitati non appena disponibili. Alla chiusura del referto (esecuzione di tutte le analisi richieste) viene effettuata la stampa dei risultati su modulo cartaceo che sarà successivamente inviato per posta al domicilio del paziente. (N.B.: poiché gli esami hanno tempi di esecuzione differenti, talora anche di qualche giorno, i tempi di spedizione potrebbero variare in base alla tipologia di analisi richieste).
Di norma il referto cartaceo viene inviato al paziente tramite servizio postale, tuttavia, in caso di esigenze particolari, è possibile ottenere la consegna diretta del referto facendone richiesta presso la Segreteria al momento dell’accettazione. Verrà consegnato al paziente un modulo (promemoria per il ritiro dei referti) che dovrà essere presentato in segreteria nel giorno indicato per procedere al ritiro del referto. In caso di necessità tale modulo, se compilato in tutte le sue parti, può servire anche a delegare altra persona al ritiro. Si rammenta che in nessun caso saranno consegnati referti a persone diverse dall’intestatario del referto in assenza di delega.
Si rammenta inoltre che il personale del servizio non può comunicare telefonicamente alcun tipo di dato clinico.

Gestione delle copie
E’ possibile ottenere copie dei referti presso la Segreteria del Servizio (o presso la Segreteria Ospedaliera) solo se la richiesta avviene entro 6 mesi dalla data di esecuzione del prelievo.

Rilascio di giustificazioni
Chi, dovendosi recare in Laboratorio per essere sottoposto a prelievo, è costretto a ritardare l’assunzione del proprio servizio (che si tratti del posto di lavoro, della scuola o di altra attività), può richiedere, se ne ha necessità, una attestazione scritta al personale di segreteria oppure direttamente a chi effettua il prelievo.Tale documento, che viene firmato da uno dei responsabili del Laboratorio, riporta le generalità del paziente, la data del prelievo e l’orario durante il quale la persona si è effettivamente dovuta trattenere presso il Laboratorio. E’ possibile anche ottenere una attestazione simile per chi abbia accompagnato altra persona in Laboratorio pur non essendo stato personalmente sottoposto a prelievo.

Certificazione
Il Servizio ha conseguito il 24 gennaio 2001 la certificazione del proprio Sistema Qualità in conformità alla norma UNI EN ISO 9002; 1994 (ISO 9002; 1994) con certificato N° CERT-07774-2001-AQ-ECS- SINCERT rilasciato dall’ente DNV in data 21/01/2001. Tale certificazione è rilasciata per “Erogazione di servizi di analisi cliniche nei settori di chimica clinica, immunometria, microbiologia ed ematologia. Erogazione di prestazioni nel settore della medicina trasfusionale.”
In data 25 febbraio 2004 il sistema qualità è stato aggiornato alla norma UNI EN ISO 9001:2000 (ISO 9001:2000).
In data 11 dicembre 2009 il sistema qualità è stato aggiornato alla norma UN EN ISO 9001:2008 (ISO 9001:2008) e lo scopo di certificazione è stato esteso a comprendere anche il servizio di citopatologia diagnostica.
Il sistema qualità viene regolarmente verificato da ispettori qualificati dell’ente di certificazione DNV attraverso Visite Periodiche di Mantenimento, svolte a cadenza annuale, e Visite di Rinnovo, triennali, in cui l’intero sistema viene accuratamente sottoposto ad attento ed accurato riesame.



 
 
Share on Google+Share on twitter


<<  Torna indietro