Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Violenza sulle donne e di genere


Coordinatore rete antiviolenza:

Dott.ssa Serena Baldacci
Referenti e contatti rete antiviolenza: nominativi e contatti
LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE, I MINORI E DI GENERE
L’attivit della violenza contro le donne, i minori e di genere molto complessa ed considerata dalla comunit internazionale una violazione dei diritti umani. L’OMS l’ha definito un problema di salute enorme in quanto va oltre il singolo evento ed ha ripercussioni sulla salute fisica, psichica e sociale delle persone.
Dal 2008 l’Istituto Sicurezza Sociale, a seguito dell’entrata in vigore della Legge 97/2008, attivo e impegnato su questa problematica e lavora in modo integrato con i referenti della Rete antiviolenza, di cui fanno parte Enti sammarinesi (Authority Pari Opportunit, Segreterie di Stato, Dipartimenti, Tribunale, Forze dell’Ordine, Scuole, Associazioni, Ordine degli Avvocati, Ordine degli Psicologi…. ) e Enti italiani.

L’ISS ha impostato la propria attivit sulla base della normativa nazionale (vedi leggi in vigore in fondo) e in linea con quanto successivamente sancito a livello internazionale dalla Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul).

La violenza di genere, ai sensi della suddetta Convenzione, comprende tutti gli atti di violenza fondati sul genere che provocano o sono suscettibili di provocare danni o sofferenze di natura fisica, sessuale, psicologica e/o economica, comprese le minacce di compiere tali atti, la coercizione o la privazione arbitraria della libert, sia nella vita pubblica, che nella vita privata.
ATTIVITA’
La violenza un fenomeno complesso e richiede un intervento integrato di diverse figure professionali, sociali e sanitarie. L’ISS fornisce una rete di servizi sul territorio, ospedalieri e ambulatoriali, al fine di assicurare un modello integrato di intervento per l’accoglienza e la presa in carico di vittime maggiorenni e minorenni di violenza.

Una delle principali porte d’accesso dell’ISS per le vittime di violenza il Pronto Soccorso, dove le persone si rivolgono per chiedere un intervento sanitario, spesso inconsapevoli della loro condizione di vittime. Il percorso sanitario di valutazione e trattamento prevede il coinvolgimento di diverse U.O., tra le quali Ostetricia e Ginecologia, Pediatria, Salute Mentale, Chirurgia, Laboratorio Analisi ecc.

I Servizi Socio-Sanitari che si occupano della presa in carico e del trattamento psicologico e sociale sono le U.O. Salute Mentale, Tutela Minori e il Centro d’Ascolto vittime di violenza, ognuno per le parti di competenza.

I Servizi dedicati dell’ISS hanno come finalit la tutela e il sostegno delle vittime di violenza attraverso le seguenti attivit:
- accoglienza e trattamento sanitario delle situazioni di violenza mediante percorsi dedicati (repertazione in caso di violenza sessuale, ricovero sociale);
- ascolto telefonico;
- colloqui di accoglienza e sostegno;
- segnalazione all’Autorit Giudiziaria;
- gestione di percorsi di uscita dalla violenza;
- supporto psicologico;
- valutazione del rischio e inserimento in strutture protette convenzionate;
- consulenza sociale in merito alle forme di supporto previste dalla normativa;
- relazione al Tribunale in risposta al mandato;
- promozione e realizzazione di percorsi di formazione sul tema della violenza per tutti gli operatori ISS che possono essere coinvolti in questa problematica;
- coordinamento e collaborazione con gli operatori della Rete antiviolenza presenti sul Territorio e fuori Territorio;
- promozione e realizzazione di percorsi di sensibilizzazione sul tema della violenza in collaborazione con gli altri operatori della Rete antiviolenza;
- raccolta dei dati relativi al fenomeno.

Leggi in vigore:

Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e lotta contro la violenza nei confronti di donne e violenza domestica

Decreto Delegato n.56 del 17 maggio 2018

Decreto Delegato n.60 del 31 maggio 2012

Legge n.57 del 6 maggio 2016

Legge n.97 del 20 giugno 2008

Legge n.31 del 20 marzo 2018

Dati violenza sulle donne elaborati dall'Authority Sanitaria:

Relazione violenza anno 2018

Elaborato statistico anno 2018

Relazione violenza anno 2017

Elaborato statistico violenza anno 2016

Elaborato statistico violenza anno 2015




<< Torna indietro