Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Rete anti violenza: compie dieci anni di attivit il Centro d’Ascolto

Ricorrono quest’anno i dieci anni di attivit per il Centro d’Ascolto, lo sportello nell’ambito della Salute Donna, dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne e di genere.

La Segreteria di Stato per la Sanit, l’Authority Pari Opportunit e l’Istituto per la Sicurezza Sociale, nella giornata odierna hanno presentato i dati dell’attivit svolta durante questo primo decennio.

A testimonianza della vicinanza delle Istituzioni a tutti gli operatori impegnati in questa importante attivit, questa mattina si svolta anche la visita degli Eccellentissimi Capitani Reggenti, Alessandro Scarano e Adele Tonnini negli ambienti del Centro Salute Donna, accompagnati dal Segretario di Stato per la Sanit, Roberto Ciavatta, dalla rappresentante dell’Authority Pari Opportunit, Gloria Valentini e dal Direttore del Dipartimento Socio-Sanitario dell’ISS, Pierluigi Arcangeli, in rappresentanza del Comitato Esecutivo.

Inaugurato nell’estate del 2013, Il Centro d'Ascolto vittime di violenza di genere offre accoglienza e ascolto alla persona vittima di violenza, garantendone la riservatezza. Offre inoltre, un primo intervento psicologico attraverso colloqui con lo psicologo per aprire uno spazio di relazione in cui sia possibile per la vittima esprimere i propri vissuti, costruire insieme un percorso personale di uscita dalla violenza anche in collaborazione con i servizi ISS collegati e facenti parte della rete antiviolenza.

Il servizio si rivolge a tutte quelle persone che subiscono violenza e non sanno come fare, si sentono sole, emarginate, incomprese. Rappresenta quindi una “porta aperta”, un luogo dove poter trovare accoglienza e supporto per uscire dalle difficolt e trovare la forza di ricominciare.

Il Centro d'Ascolto per la violenza contro le donne e di genere collabora in rete con i servizi ISS e con le altre Istituzioni e agenzie che si occupano del fenomeno quali Authority Pari Opportunit, Dipartimento Scienze Umane Universit di San Marino, Tribunale, Forze dell’Ordine, Scuole, Ordini Professionali degli Psicologi e degli Avvocati, Libere Associazioni.

Sinteticamente, l’attivit di questi anni evidenzia una presenza del fenomeno con un andamento che ha subito una crescita e che oggi si attesa intorno ai 20 casi all’anno. Nel dettaglio si sono avuti:

  • Nel 2013 i nuovi casi sono stati 10;
  • Nel 2014 i nuovi casi sono stati 12 a cui aggiungere 4 segnalazioni;
  • Nel 2015 i nuovi casi sono stati 16 a cui aggiungere 3 segnalazioni;
  • Nel 2016 i nuovi casi sono stati 8 a cui aggiungere 3 segnalazioni;
  • Nel 2017 i nuovi casi sono stati 28 a cui aggiungere 4 segnalazioni;
  • Nel 2018 i nuovi casi sono stati 26 a cui aggiungere 4 segnalazioni;
  • Nel 2019 i nuovi casi sono stati 21 a cui aggiungere 1 segnalazione;
  • Nel 2020 i nuovi casi sono stati 25 a cui aggiungere 6 segnalazioni;
  • Nel 2021 i nuovi casi sono stati 25 a cui aggiungere 3 segnalazioni;
  • Nel 2022 i nuovi casi sono stati 19.

“L’attivit della violenza contro le donne, i minori e di genere considerata dalla comunit internazionale una violazione dei diritti umani. L’OMS l’ha definito un problema di salute enorme in quanto va oltre il singolo evento ed ha ripercussioni sulla salute fisica, psichica e sociale delle persone – afferma il Direttore Centro Salute Donna, dr.ssa Simonetta Palma -. Dal 2008 l’Istituto Sicurezza Sociale, a seguito dell’entrata in vigore della Legge 97/2008, che ha adottato la Convenzione di Istambul, ha iniziato il percorso per avviare il Centro d’Ascolto, svolgendo attivit formativa e preparatoria, e poi dal 2013, con l’entrata in vigore del Decreto Delegato 60/2012 ha avviato l’attivit della Rete Antiviolenza. In questi ultimi anni, possiamo dire di aver consolidato e ampliato gli strumenti volti al contrasto della violenza di genere e auspichiamo di poter ancora migliorare per fornire un supporto sempre pi tempestivo ed efficace”.

“La violenza un fenomeno complesso e richiede un intervento integrato di diverse figure professionali, sociali e sanitarie, nonch delle Forze dell’Ordine e del Tribunale, e non solo – dichiara il Direttore Generale dell’ISS, dr. Francesco Bevere -. L’ISS fornisce una rete di servizi sul territorio, ospedalieri e ambulatoriali, attraverso un modello integrato di intervento per l’accoglienza e la presa in carico delle vittime di violenza maggiorenni e minorenni. Occasioni come questa sono importanti per riflettere su un tale fenomeno e predisporre le migliori soluzioni per cercare di porvi rimedio. doveroso quindi rivolgere un ringraziamento a chi opera costantemente sul campo per svolgere un compito sicuramente non facile e che viene svolto in situazioni in cui le persone vittime di violenza si trovano in condizioni di particolare fragilit. A loro va il nostro pensiero e la rassicurazione che l’Istituto si adoperer sempre per farsi trovare pronto e prendersi carico dei loro bisogni”.

“Come Authority Pari Opportunit, desideriamo sottolineare l'importanza del lavoro costante e incessante della rete antiviolenza nella prevenzione del fenomeno della violenza sulle donne – ricorda la dr.ssa Lucia Guidi dell’Authority Pari Opportunit -. Questo fenomeno, in costante evoluzione e mutamento, richiede da parte dei servizi una formazione continua e un costante aggiornamento delle procedure e dei piani d'azione per poter garantire un supporto adeguato a tutte le vittime. In particolare, riteniamo che lo sportello di ascolto rivesta un ruolo cruciale nel far comprendere alle donne cosa sia la violenza e di come questa possa insinuarsi nella loro vita, spesso anche in modo subdolo e inconsapevole. Solo attraverso un dialogo aperto e non giudicante, le donne possono sentirsi ascoltate e comprese, trovando il coraggio di denunciare e chiedere aiuto”.

“Combattere la violenza contro le donne e di genere un imperativo che deve coinvolgere tutta le istituzioni e le forze sociali della Repubblica di San Marino, nessuno escluso – sottolinea il Segretario di Stato per la Sanit e Sicurezza Sociale Roberto Ciavatta -. Come rappresentante del Governo, voglio ricordare che anche nella nostra Repubblica il fenomeno tristemente diffuso e talvolta colpevolmente taciuto. Come Segreteria per la Sanit in questi anni abbiamo lavorato per dare una sede effettiva all’Authority Pari Opportunit e alla Commissione Pari Opportunit, insieme alla Commissione CSD ONU e al Comitato di Bioetica, cos da poter rendere sistemico il lavoro prezioso che svolgono tutti i giorni. Siamo consapevoli che il fenomeno della violenza sulle donne una piaga sociale che richiede un impegno costante e globale e siamo determinati a continuare a lavorare per garantire la sicurezza e i diritti di tutte le donne sammarinesi”.

Il Centro d'Ascolto vittime di violenza di genere aperto il luned e mercoled dalle 8:00 alle 17:30, il marted e il gioved dalle 8:00 alle 14:00 e il venerd dalle 8:00 alle 13:00. In caso di necessit, possibile attivare la Rete antiviolenza telefonando al numero 0549 994800 che attivit tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24 e che viene gestito dal personale del Centro d’Ascolto e dalle Forze dell’Ordine.

Ufficio Stampa 09 maggio 2023 – 1722 d.F.R.



Share on Google+Share on twitter


<< Torna indietro