Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Un centro per la Corea di Huntington a San Marino


3 Febbraio 2016 - La Malattia di Huntington una malattia rara, neurodegenerativa, ereditaria che in Italia colpisce circa 6500 persone, con una stima di aumento del 17% entro il 2023 (Squitieri F. et al. Clingenet. 2015 feb.).
Nella Repubblica di San Marino, con i suoi 33.000 abitanti, sono state identificate 8 famiglie, con 12 soggetti affetti da malattia (10 residenti a San Marino, 2 residenti all'estero) e 18 soggetti asintomatici.
Sulla base di valutazioni statistiche genetiche, si attendono nei prossimi anni 8.25 nuovi casi. Questo dato, probabilmente dovuto anche all'accuratezza del censimento, in una popolazione relativamente piccola e con la tecnologia informatica a disposizione della nostra sanit pubblica, riveste un significato statistico rilevante che merita ulteriori approfondimenti.
La Direzione ISS e l'Unit di Neurologia sono fortemente motivati a conoscere questa patologia per fornire ai propri cittadini l'assistenza necessaria e, nello stesso tempo, avvalendosi della collaborazione del Prof. Ferdinando Squitieri, Presidente della Lega Italiana per la ricerca della M. di Huntington, avviare un Centro dedicato.
Il 29 febbraio - giornata dedicata alle Malattie Rare - questo centro inizier la sua attivit a San Marino presso la nostra Neurologia; tale Centro Huntington fornir un'assistenza qualificata e un forte collegamento con le aree di ricerca clinica, non essendo disponibile una cura risolutiva, oltre a un'adeguata comunicazione di eventi, iniziative e novit in ambito scientifico.
La presenza del Prof. Squitieri, come supervisore sia della ricerca sia dell'attivit clinica, che visiter quindi dal 29 febbraio prossimo i casi sammarinesi e italiani che si stanno prenotando, crea a San Marino un vero centro di eccellenza per questa malattia neurologica rara.



Share on Google+Share on twitter


<< Torna indietro