Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Conferenza stampa sull’andamento dell’epidemia da COVID-19 a San Marino - 16 dicembre 2021

Si tenuta questa mattina, nell’Ospedale di Stato, la conferenza stampa sull’andamento dell’epidemia da Covid-19 a San Marino. Erano presenti il Direttore Generale dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, dottor Sergio Rabini e il responsabile del Gruppo Covid Territoriale e Tracciamento, dottor Pierluigi Arcangeli.

I numeri del contagio a San Marino

Il numero totale di persone contagiate individuate dall’inizio della pandemia fino alla mezzanotte di ieri di 6.915 di cui: 754 positivi attivi (et media 37 anni, sono 398 femmine e 356 maschi), 94 decessi e 6.067 guarigioni.

Sono 20 le persone ricoverate in Ospedale: 3 nel reparto di Terapia Intensiva e 17 nelle varie stanze di Isolamento. Sono sempre 3 gli ospiti della RSA alla Fiorina ricoverati in Ospedale per motivi organizzativi e precauzionali e che contiamo di poter riportare presto nel loro ambiente pi consono e abituale. Altre 734 persone sono in isolamento, seguite a livello domiciliare e 288 sono in quarantena domiciliare.

I tamponi totali eseguiti sono 97.585, di cui 28.218 su singole persone.

Per quanto riguarda i positivi attivi, sono 202 i minori di 15 anni e sono 247 invece le persone tra i 30 e i 49 anni, dei quali molti sono i genitori dei bambini positivi.
Di fatto il 60% dei casi attualmente attivi rientra in queste fasce d’et.

I numeri della campagna vaccinale

  • 23.385 prime dosi;
  • 25.396 seconde e dosi uniche (83,99% popolazione residente vaccinabile);
  • 7.574 terze dosi (25,05% popolazione residente vaccinabile);
  • 56.355 somministrazioni totali.

La situazione dei contagi ha superato tutti i record negativi della seconda ondata - sottolinea con fermezza il DG Sergio Rabini - questo dovrebbe indurre tutti a una riflessione. L’ISS e in particolare l’Ospedale non pu pi sopperire da solo al contenimento dell’emergenza pandemica. Avevamo chiesto misure pi stringenti da tempo.Quando si prendono dei provvedimenti restrittivi - e questo non lo si fa mai a cuor leggero - servono almeno 3 settimane prima che se ne vedano gli effetti. Per cui ogni misura intrapresa adesso dar effetti tra 2 o tre settimane. Nel frattempo l’invito che rivolgo a tutti rispettare le regole e proseguire con la vaccinazione”.

Ufficio Stampa, 16 dicembre 2021



Share on Google+Share on twitter


<< Torna indietro