Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Aggiornamento nella gestione dei pazienti positivi al Covid-19: prima assistenza affidata in sinergia tra Medici di Medicina Generale e Covid Team

L’Istituto per la Sicurezza Sociale aggiorna le procedure per la presa in carico dei pazienti positivi al virus SARS-CoV-2 aumentando l’informatizzazione, velocizzando i processi amministrativi e al tempo stesso affidando le prime fasi dell’assistenza ai Medici di Medicina Generale in sinergia con il Covid Team.

La presentazione questa mattina in conferenza stampa alla presenza del Direttore del Dipartimento Ospedaliero, dr.ssa Ivonne Zoffoli, del Direttore della UOC Cure Primarie e Salute Territoriale dr. Agostino Ceccarini, del responsabile del Covid Team dr. Pierluigi Arcangeli e dell’infettivologo dr. Massimo Arlotti.

Gi da alcune settimane, anche le autorit sanitarie di San Marino hanno ridotto da 7 a 5 giorni il tempo dell’isolamento per tutti i pazienti che risultano positivi al virus SARS-CoV-2, indipendentemente dalla loro situazione vaccinale e riducendo di conseguenza anche il tempo massimo di isolamento da 21 a 14 giorni.

La nuova procedura che entrer invece in vigore da luned prossimo, 19 settembre, prevede che la presa in carico dei pazienti, nella fase iniziale sia svolta dai medici di base, in sinergia con il Covid Team a cui resta affidata l’assistenza a pazienti immunodepressi e quella di secondo livello per tutti coloro le cui condizioni sanitarie dovessero necessitare di un approfondimento clinico-terapeutico.

Snellite anche le procedure di invio dei vari documenti, che saranno tutti gi disponibili sul Fascicolo Sanitario Elettronico. Di fatto, nel momento in cui verr registrato un tampone di positivit al virus SARS-CoV-2, all’assistito arriver una comunicazione tramite FSE con il documento con cui viene disposto l’isolamento, contenente le tempistiche per l’esecuzione del tampone per la verifica di negativit, e ricever anche una nota con tutte le istruzioni riguardanti i comportamenti da tenere in casa, le informazioni per gli eventuali contatti stretti, la gestione dei rifiuti e la pulizia e igienizzazione di locali e biancheria.

Sempre sul Fascicolo Sanitario Elettronico verr caricato anche in automatico il certificato di guarigione non appena sar registrato un tampone con esito negativo, oppure allo scadere dei 14 giorni.

Tutti coloro che non avessero ancora attivato il Fascicolo Sanitario Elettronico e che dovessero risultare positivi al Covid-19 saranno contattati direttamente. L’ISS quindi invita tutti gli assistiti maggiorenni ad attivare il FSE, contattando il CUP.

In caso di sintomi o di sospetta infezione da Covid-19, si potr quindi contattare il proprio medico di base attraverso la Centrale Operativa Territoriale (0549 981 981) e prenotare l’effettuazione di un tampone oppure il sabato e i festivi la Guardia Medica. Restano attivi anche i canali precedenti del Covid Team (994144) e la Pediatria in caso di minori di 14 anni.

Campagna Vaccinale AntiCovid

Per quanto riguarda la campagna vaccinale, ad oggi, il totale delle vaccinazioni registrate a San Marino di 71.592 di cui 24.322 persone vaccinate con la prima dose e 26.658 con la seconda dose o con la dose unica.

Ha quindi completato il ciclo di immunizzazione primario 81,98% della popolazione vaccinabile residente con o pi di 5 anni.

Sono 20.612 le persone che hanno ricevuto la dose di richiamo (booster), pari al 60,03% della popolazione residente vaccinabile con o pi di 12 anni.

Di queste, sono 498 le persone che hanno ricevuto la seconda dose booster, la “cosiddetta” 4 dose che resta altamente consigliata.

L’ISS in attesa di ricevere dall’Italia, le nuove dosi vaccinali bivalenti e trivalenti. Si tratta di vaccini gi autorizzati dagli enti regolatori europei e italiani e particolarmente indicati per la popolazione con pi di 60 anni, i pazienti fragili, in particolare gli immunodepressi, le donne incinta, il personale di RSA e case di riposo e il personale che presta loro assistenza. Tali vaccini sono indicati solo come prima o seconda dose booster.

Ufficio Stampa, 15 settembre 2022



Share on Google+Share on twitter


<< Torna indietro