Stemma di San Marino
Repubblica di San Marino

Immagine telefono centralinoCentralino 0549/994111

Pagina Facebook dell'ISS di San Marino
Pagina Twitter dell'ISS di San Marino

Gruppo coordinamento emergenze sanitarie: aggiornamento 21 aprile 2020

I casi COVID-19 (positivi a test molecolare) registrati complessivamente dall'inizio della infezione ad oggi sono 476 (conteggio dal 27 febbraio).
I casi attualmente positivi in osservazione sanitaria sono 374; i deceduti 40 (+1); i guariti 62 (+1).
L’andamento riferito all'infezione nella giornata di ieri (20 Aprile) evidenzia:
14 nuovi positivi*, deceduti 1, guariti 1
Tra le persone positive, 16 sono ricoverate all’Ospedale di San Marino, di cui:
4 in Rianimazione (1 femmina e 3 maschi);
12 nelle degenze di isolamento (7 femmine e 5 maschi)
Sono invece 358 le persone positive al test molecolare (tampone) in isolamento al proprio domicilio (191 femmine e 167 maschi).
I dimessi dall’Ospedale per migliorate condizioni (clinicamente guariti) sono in totale 121 (+1)
Per quanto riguarda le quarantene sono:
673 le quarantene domiciliari sui contatti stretti (602 laici, 59 sanitari,12 Forze dell’Ordine)
967 le quarantene terminate
Totale quarantene attivate: 1.640
Il totale dei tamponi effettuati di 1.820; 94 sono i tamponi refertati nella giornata di ieri.
Il Gruppo per l’Emergenza COVID-19 e l’Istituto tutto, anche a nome del Congresso di Stato, esprime vicinanza e cordoglio ai familiari, ai parenti e agli amici del concittadino di anni 78 venuto a mancare nella giornata di ieri.
*si ricorda che dal 7 aprile, con l’esecuzione di test sierologici e dei tamponi analizzati direttamente dal Laboratorio Analisi di San Marino iniziata l’indagine specifica della ricerca del virus Sars Cov 2 nella rete dei contatti stretti delle persone gi positive, anche su individui asintomatici. Risulta quindi da tali ambiti la quasi totalit dei nuovi casi positivi registrati da allora.
#iorestoacasa #proteggisanmarino #unabandieraunanazione
San Marino, 21 aprile 2020


Share on Google+Share on twitter


<< Torna indietro